accoglienza imar

ahowroom imar

magazzino elettronico

esterni imar

1955

Nasce IMAR che realizza progetti e prototipi per banchi bar in acciaio inox.

1967

Parte la prima produzione di vasche a canale saldate in acciaio inox.

1976

Lo stampaggio a freddo dei primi lavabi da incasso in acciaio apre un nuovo mercato.

1978

La produzione si sposta nella sede in località Casino Noci, con una superficie di mq 1.000.

1982

La nuova sede a Trasanni di Urbino di mq 2.600 coincide con l’acquisto della prima macchina a CNC.
IMAR si apre al mercato internazionale.

1986

L’azienda amplia il suo parco macchine con l’inserimento dei primi robot antropomorfi per la saldatura e per la lucidatura, e vanta già collaborazioni con partner importanti del settore arredo.

1998

IMAR diventa una SRL e rinforza il proprio parco macchine per la lavorazione del metallo.

2002

Lo stabilimento a Canavaccio di Urbino con oltre mq. 6.000 adibiti a produzione permette l’acquisto del primo impianto di taglio laser automatico per la lamiera.

2006

IMAR installa il suo primo magazzino automatico per la lamiera, abbinato ad un nuovo impianto di taglio laser combinato ad una punzonatrice multifunzione di ultima generazione.

2009

Un primo ampliamento dell’area produttiva a mq. 9.000 permette l’acquisto di una nuova isola di piegatura robotizzata.

2010

Nell’ottica di ampliamento del servizio offerto, IMAR acquista il suo primo impianto di taglio laser tubi con carico e scarico automatico.

2013

IMAR passa alla fibra ottica e installa il suo primo impianto laser fibra, ampliando la gamma di materiali lavorabili.

2015

Viene potenziato il reparto di piegatura con l’inserimento di una pannellatrice con carico e scarico automatico.

2017

La carta dei Valori IMAR prende forma: vengono messi nero su bianco i principi e gli obiettivi aziendali.

2018

È in corso l’ampliamento dell’area uffici e l’acquisto di un nuovo magazzino automatico per il tubolare.